• Evviva il rabarbaro Evviva il rabarbaro #michelapierallini

    Quando la Patti mi ha parlato di rabarbaro, ancora non sapevo che si potessero mangiare le foglie, anzi, lo stelo centrale della foglia, per essere precisi. L’idea era di fare la marmellata ma, non trovando un fruttivendolo fornito, mi chiese di [...]

    27 agosto 2014
    0
  • Vino rosso e questioni di prospettiva Vino rosso e questioni di prospettiva #angeloperetti

    Chi mi segue un po’ più assiduamente sa che amo i vini invecchiati. Mi piaccion vecchiotti, “scaduti” come dice qualcheduno, e adoro soprattutto la scattante, integra freschezza fruttata dei rossi di Bordeaux anni Cinquanta, [...]

    27 agosto 2014
    0
  • Un rosato Demodé Un rosato Demodé #marioplazio

    Non sono particolarmente affezionato ai rosati. È un tipologia di vino che per dirmi qualcosa deve veramente provenire da un terroir di grande interesse, o passare per le mani di un vigneron di assoluta classe. Poi ci sono tanti rosati banali e dal [...]

    26 agosto 2014
    0
  • Ristoranti e sigarette Ristoranti e sigarette #angeloperetti

    D’accordo, che dentro ai ristoranti non si fumi ormai è una regola applicata pressoché ovunque. Però d’estate per chi non fuma c’è un bel problema. Ed è che d’estate di solito si mangia all’aperto, e siccome si è [...]

    26 agosto 2014
    2
  • Passate senza esitazione ai tappi a vite Passate senza esitazione ai tappi a vite #marioplazio

    Come ben sapete, sulle nostre pagine parliamo solo dei vini che ci sono piaciuti o che hanno suscitato il nostro interesse. Purtroppo non è il caso di un Moscato Secco che ho stappato di recente. Ne parlo perché è una bottiglia che ho conservato [...]

    25 agosto 2014
    0
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
BOTTIGLIE STAPPATE
GHIOTTONERIE
COSE GOURMAND
[Vedi tutti...]
I PIÙ LETTI
I NOSTRI RATING

Ai vini recensiti nella rubrica “bottiglie stappate” viene attribuita una valutazione da uno a tre faccini, che intende rappresentare il grado di piacevolezza suscitato dal vino nel degustatore. Tre faccini è il grado massimo. Un faccino è sinonimo di un vino corretto e comunque piacevole. Non vengono recensiti vini che non ottengano almeno un faccino.

Ai vini segnalati nella rubrica “photo wine tastings” viene attribuita una valutazione con punteggio centesimale, riportato fra parentesi, come valore assoluto, alla fine della segnalazione. Peraltro, il punteggio in centesimi tiene conto prevalentemente dei caratteri di piacevolezza del vino. Non vengono segnalati vini con rating inferiore a 70.

Un elenco di siti sul vino, sul cibo e altre golosità.

[Vedi tutti...]
Scroll to top