• La pizza di Giovanni Mandara La pizza di Giovanni Mandara #michelapierallini

    I fatti si svolgono così: 32 Via dei Birrai festeggia dieci anni di attività e successi e Chiara, che è invitata, estende l’invito a me. Il viaggio in treno è un’esperienza che non vorrei ripetere poiché la sauna la preferisco in assenza di [...]

    27 luglio 2016
    0
  • “Naturale”, la burocrazia nelle scelte di vita? “Naturale”, la burocrazia nelle scelte di vita? #angeloperetti

    Confesso che quando ho saputo del varo del “disciplinare di produzione del vino VinNatur” sono rimasto sospeso fra due sentimenti tra di loro contrastanti. Il primo è la stima per il lavoro rigoroso svolto dall’associazione dei produttori [...]

    27 luglio 2016
    0
  • Che voto gli vuoi dare a un vino così? Che voto gli vuoi dare a un vino così? #angeloperetti

    E poi ci sono i vini che li stappi e inondano la stanza di profumo e li annusi e ne bevi un sorso e cominci a conversare e bevi un altro po’ e sbocconcelli qualcosa e ti versi ancora un goccio di vino e mangi e parli e bevi e chiacchieri e [...]

    26 luglio 2016
    0
  • New York e Québec leader del vino “naturale” New York e Québec leader del vino “naturale” #angeloperetti

    Il primo mercato dei “vini naturali” è New York. Al secondo posto c’è il Québec, in Canada. Lo sostiene Pierre Birlichi, presidente della Raspipav, il Raggruppamento per la promozione delle importazioni private degli alcolici e dei vini, [...]

    26 luglio 2016
    0
  • Confesso di aver bevuto un ?… Confesso di aver bevuto un ?… #marioplazio

    Quello del titolo non è un errore di battuta. Il vino si chiama proprio ?… ed è prodotto da Loris Follador nella sua azienda agricola Casa Coste Piane. Loris per certi versi è un monumento del Prosecco. Di quello “col fondo”. Se oggi la [...]

    25 luglio 2016
    0
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
  • Il miele indugia Il miele indugia

    Un pianerottolo di legno è ora il mio punto di osservazione e guardo le tende danzare la musica [...]

    18 luglio 2016
    0
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
  • Hey Joe Hey Joe

    Hey Joe. Nulla a che vedere con la mitica canzone di Jimi Hendrix, uno dei pezzi intoccabili della [...]

    27 maggio 2016
    0
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
[Vedi tutti...]
GHIOTTONERIE
COSE GOURMAND
  • Latte, il prezzo non paga i costi di produzione

    Negli ultimi dieci anni si è praticamente dimezzato il numero di stalle presenti in Italia: nel 2015 si è raggiunto il minimo storico di 33mila allevamenti, rispetto ai 60mila attivi nel 2005, per [...]

  • Ancora grandine sullo Chablis

    È una primavera terribile quella che sta vivendo la Borgogna del vino e in particolare l’area dello Chablis. Dopo le gelate di aprile e la grandine del 13 maggio, ecco una nuova grandinata. I [...]

  • I Lugana di Kerin O’Keefe

    Il magazine americano Wine Enthusiast ha pubblicato le recensioni delle degustazioni di Lugana effettuate da Kerin O’Keefe. In testa alla graduatoria, a 94 punti c’è Tenuta Roveglia con [...]

  • Il Barolo 2012 secondo Kerin O’Keefe

    “Sebbene il 2012 non sia una grande annata, un certo numero di produttori ci hanno consegnato dei Barolo molto buoni e bilanciati”: lo scrive Kerin O’Keefe sul magazine americano Wine [...]

  • È morto Aimé Guibert, profeta in Languedoc

    Si è spento all’età di 91 anni Aimé Guibert, una delle leggende della Languedoc-Roussillon. “Avendo fondato Mas de Daumas Gassac insieme alla moglie Véronique nel 1970, Aimé Guibert [...]

  • La scomparsa di Alvise Zorzi

    La Fondazione Masi, attraverso la sua presidente Isabella Bossi Fedrigotti, ricorda la figura di Alvise Zorzi, scomparso sabato 14 maggio 2016. Lo storico e giornalista veneziano, tra i massimi [...]

[Vedi tutti...]
SEGUICI SUI SOCIAL
I PIÙ LETTI
I NOSTRI RATING

Ai vini recensiti nella rubrica “bottiglie stappate” viene attribuita una valutazione da uno a tre faccini, che intende rappresentare il grado di piacevolezza suscitato dal vino nel degustatore. Tre faccini è il grado massimo. Un faccino è sinonimo di un vino corretto e comunque piacevole. Non vengono recensiti vini che non ottengano almeno un faccino.

Ai vini segnalati nella rubrica “photo wine tastings” viene attribuita una valutazione con punteggio centesimale, riportato fra parentesi, come valore assoluto, alla fine della segnalazione. Peraltro, il punteggio in centesimi tiene conto prevalentemente dei caratteri di piacevolezza del vino. Non vengono segnalati vini con rating inferiore a 70.

Scroll to top